FIFA Ballon d’Or Gala 2014: tutti i premiati

Cristiano Ronaldo

Si è svolto ieri il FIFA Ballon d’Or Gala 2014, ovvero la consegna dei vari premi FIFA dedicati ai migliori giocatori dell’anno solare appena conclusosi, tra i quali spicca il celebre Pallone d’Oro FIFA. Vediamo tutti i vincitori.

Iniziamo quindi proprio dal Pallone d’Oro FIFA, riconoscimento dedicato al miglior giocatore dell’anno assegnato da una giuria composta da 208 giornalisti (uno per nazione) e 208 tra coach e capitani delle nazionali di calcio. Il vincitore di quest’anno è Cristiano Ronaldo che con il 37,66 % si aggiudica il suo terzo pallone d’oro, il secondo consecutivo, lasciandosi alle spalle l’argentino Lionel Messi (15,76 %) e il tedesco Manuel Neuer (15,72 %). Con questo terzo riconoscimento, Ronaldo entra nell’Olimpo dei “triplo-premiati”, insieme a Johan Cruijff, Michel Platini e Marco van Basten, intenzionato a togliere a Messi il primato di essere l’unico calciatore con 4 Palloni d’Oro nel palmares. Un vero plebiscito quello per il portoghese, che nel 2014 si era portato a casa già Coppa del Re, Supercoppa europea, Mondiale per club e Champions League, anche grazie ai suoi 61 goal di cui ben 17 proprio in Champions League (record): capocannoniere della Liga, della Champions e pure Scarpa d’Oro.

Ronaldo Pallone d'Oro

Ma il FIFA Ballon d’Or Gala non è solo Pallone d’Oro, ma sono tanti i riconoscimenti assegnati nel corso della serata.

FIFA WORLD PLAYER OF THE YEAR
Miglior calciatrice dell’anno la tedesca Nadine Kessler, che sale sul gradino più alto del podio davanti alla brasiliana cinque-volte-premiata Marta e alla vincitrice della scorsa edizione Abby Wambach.

Nadine Kessler

FIFA COACH OF THE YEAR
Miglior allenatore dell’anno è, da pronostico, Joachim Löw, campione del mondo in Brasile con la sua Germania. La concorrenza era comunque agguerrita e tutta dalla capitale spagnola: Carlo Ancelotti (Real Madrid) e Diego Simeone (Atletico Madrid). Löw riporta in Germania il premio per il secondo anno di fila, dato che lo scorso anno a vincerlo fu il suo connazionale Jupp Heynckes. E tedesco è anche il miglior tecnico del calcio femminile: Ralf Kellermann del Wolfsburg, che supera il suo connazionale Maren Meinert e il giaponese Norio Sasaki.

Joachim Low

FIFA PRESIDENTIAL AWARD
Il FIFA Presidential Award è riservato a chi dia un importante contributo allo sviluppo del calcio. A vincerlo quest’anno l’ex giocatore e scrittore sportivo giapponese Hiroshi Kagawa, classe 1924.

Hiroshi Kagawa

FIFA FAIR PLAY AWARD
Il maggior contributo alla diffusione della lealtà e correttezza sportiva, lo scorso anno è stato portato dai Volontari della Coppa del Mondo 2014, per “aver speso il loro tempo e la loro energia per aiutare la FIFA ad organizzare la miglior Coppa del Mondo possibile, per aver portato entusiasmo e calore al torneo e averlo reso speciale e senza queste persone la FIFA non sarebbe stata capace di organizzare i suoi eventi in tutto il mondo“.

FIFA PUSKÁS AWARD
Miglior goal del 2014 la splendida prodezza balistica del colombiano James Rodriguez in Colombia-Uruguay, ottavi di finale ai Mondiali. Subito dietro, il colpo di testa in tuffo di Robin van Persie contro la Spagna e il goal di Stephanie Roche in Peamount United-Wexford Youths.

FIFA/FIFPRO WORLD XI
Ultimo riconoscimento sono oltre 40.000 i calciatori delle 42 federazioni chiamati a votare il “dream team”, ovvero la formazione ideale dell’anno. Ecco la squadra imbattibile: in porta il tedesco Manuel Neuer; difesa a quattro con Sergio Ramos, David Luiz, Thiago Silva e Philipp Lahm; centrocampo con Ángel Di María, Andrés Iniesta e Toni Kroos; tridente d’attacco Cristiano Ronaldo, Arjen Robben e Lionel Messi. Triste che non ci sia né un giocatore italiano, né un calciatore militante nella nostra Serie A.

dream team
dream team

Lascia un commento

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *