Golden Globe 2015: tutti i premiati

Golden-Globe

Dopo gli Oscar dell’Academy per il cinema e gli Emmy per la televisione, i Golden Globe sono i premi più famosi del cinema e della TV statunitense. Per molti sono l’anticamera degli Oscar perché spesso fanno presagire chi andrà a vincere nelle varie categorie; io però non ci farei troppo affidamento: spesso la notte degli Oscar tradisce tutte le previsioni.

Il premio, nato nel 1944, è assegnato da una giuria di giornalisti appartenenti all’Hollywood Foreign Press Association: in pratica sono giornalisti stranieri che risiedono e lavorano a Hollywood.

Un’altra differenza, da me piuttosto apprezzata, rispetto agli Oscar è di dividere i film (e le serie) in due categorie: “film drammatico” e “film commedia o musicale“. In questo modo anche le pellicole e gli interpreti brillanti hanno un loro riconoscimento, dato che invece gli Oscar prediligono, non sempre ma spesso, solo le interpretazioni drammatiche.

Ma vediamo ora tutti i vincitori di questi Golden Globe 2015.

Iniziamo dal cinema. Nella categoria “Drammatico” vincitore assoluto il film più incredibile dell’anno: Boyhood di Richard Linklater, film girato in 12 anni, per poter documentare la crescita fisica del protagonista! Miglior film, miglior regista e miglior attrice non protagonista (Patricia Arquette). Completano la categoria drammatica Julianne Moore, miglior attrice grazie a Still Alice e Eddie Redmayne, miglior attore per La teoria del tutto.

Per quanto riguarda i film più leggeri: Grand Budapest Hotel di Wes Anderson meritatamente miglior film, la splendida Amy Adams miglior attrice con Big Eyes e il redivivo Michael Keaton, protagonista di Birdman di Alejandro González Iñárritu.

Miglior film d’animazione, a sorpresa, Dragon Trainer 2: vendendo gli altri concorrenti non so neanche se l’avrei messo tra i primi tre.

A chiudere la categoria Cinema i premi per il miglior attore non protagonista (J. K. Simmons per Whiplash), la miglior sceneggiatura (Birdman), il miglior film straniero (il russo Leviathan), la miglior colonna sonora (Jóhann Jóhannsson con La teoria del tutto) e la miglior canzone originale (Glory di John Legend e Common, in Selma – La strada per la libertà).

Per quanto riguarda invece la televisione, in questi Golden Globe 2015 non c’è stato un vero e proprio plebiscito, come in altre edizioni, ma sono state parecchie le serie premiate.

Sicuramente le tre serie più apprezzate sono state The Affair, che porta a casa i premi per la miglior serie drammatica e la miglior attrice (Ruth Wilson), Transparent, che si aggiudica la miglior serie commedia o musicale e il miglior attore (Jeffrey Tambor), e Fargo, miglior mini-serie e miglior attore (Billy Bob Thornton).

Gli altri attori premiati sono stati: Kevin Spacey per House of Cards – Gli intrighi del potere, Gina Rodriguez per Jane the Virgin, Maggie Gyllenhaal per The Honourable Woman, Joanne Froggatt per Downton Abbey e Matt Bomer per The Normal Heart.

Spiccano i “0 titoli” della apprezzatissima True Detective: in tanti davano il globo di Matthew McConaughey praticamente per certo.

Premio alla carriera Cecil B. DeMille a George Clooney, già vincitore in passato di ben tre Golden Globe.

Ma ecco tutti i premiati e tutte le nomination.

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
Boyhood, regia di Richard Linklater
• Foxcatcher, regia di Bennett Miller
• The Imitation Game, regia di Morten Tyldum
• Selma – La strada per la libertà (Selma), regia di Ava DuVernay
• La teoria del tutto (The Theory of Everything), regia di James Marsh

Boyhood
Boyhood

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICALE
Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel), regia di Wes Anderson
• Birdman, regia di Alejandro González Iñárritu
• Into the Woods, regia di Rob Marshall
• Pride, regia di Matthew Warchus
• St. Vincent, regia di Theodore Melfi

The grand budapest hotel
The grand budapest hotel

MIGLIOR REGISTA
Richard Linklater – Boyhood
• Wes Anderson – Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel)
• Ava DuVernay – Selma – La strada per la libertà (Selma)
• David Fincher – L’amore bugiardo – Gone Girl (Gone Girl)
• Alejandro González Iñárritu – Birdman

Richard Linklater
Richard Linklater

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Julianne Moore – Still Alice
• Jennifer Aniston – Cake
• Felicity Jones – La teoria del tutto (The Theory of Everything)
• Rosamund Pike – L’amore bugiardo – Gone Girl (Gone Girl)
• Reese Witherspoon – Wild

Julianne Moore Golden Gobes
Julianne Moore

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
• Eddie Redmayne – La teoria del tutto (The Theory of Everything)
• Steve Carell – Foxcatcher
• Benedict Cumberbatch – The Imitation Game
• Jake Gyllenhaal – Lo sciacallo – Nightcrawler (Nightcrawler )
• David Oyelowo – Selma – La strada per la libertà (Selma)

Eddie Redmayne
Eddie Redmayne

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
• Amy Adams – Big Eyes
• Emily Blunt – Into the Woods
• Helen Mirren – Amore, cucina e curry (The Hundred-Foot Journey)
• Julianne Moore – Maps to the Stars
• Quvenzhané Wallis – Annie

Amy Adams Best Actress
Amy Adams

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM COMMEDIA O MUSICALE
• Michael Keaton – Birdman
• Ralph Fiennes – Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel)
• Bill Murray – St. Vincent
• Joaquin Phoenix – Vizio di forma (Inherent Vice)
• Christoph Waltz – Big Eyes

Michael Keaton
Michael Keaton

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Dragon Trainer 2 (How to Train your Dragon 2), regia di Dean DeBlois
• Big Hero 6, regia di Don Hall e Chris Williams
• Boxtrolls – Le scatole magiche (The Boxtrolls), regia di Graham Annable e Anthony Stacchi
• The LEGO Movie, regia di Phil Lord e Chris Miller
• Il libro della vita (The Book of Life), regia di Jorge Gutierrez

Dragon Trainer 2
Dragon Trainer 2

MIGLIOR FILM STRANIERO
• Leviathan (Leviafan), regia di Andrej Petrovič Zvjagincev (Russia)
• Ida, regia di Paweł Pawlikowski (Polonia)
• Mandariinid, regia di Zaza Urushadze (Estonia)
• Turist (Force Majeure), regia di Ruben Östlund (Svezia)
• Viviane (Gett: The Trial of Vivianne), regia di Ronit Elkabetz e Shlomi Elkabetz (Israele)

Leviathan
Leviathan

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
• Patricia Arquette – Boyhood
• Jessica Chastain – A Most Violent Year
• Keira Knightley – The Imitation Game
• Emma Stone – Birdman
• Meryl Streep – Into the Woods

Patricia Arquette
Patricia Arquette

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
• J. K. Simmons – Whiplash
• Robert Duvall – The Judge
• Ethan Hawke – Boyhood
• Edward Norton – Birdman
• Mark Ruffalo – Foxcatcher

J. K. Simmons
J. K. Simmons

MIGLIORE SCENEGGIATURA
• Alejandro González Iñárritu, Nicolás Giacobone, Alexander Dinelaris, Armando Bo – Birdman
• Wes Anderson – Grand Budapest Hotel (The Grand Budapest Hotel)
• Gillian Flynn – L’amore bugiardo – Gone Girl (Gone Girl)
• Richard Linklater – Boyhood
• Graham Moore – The Imitation Game

Birdman
Birdman

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE
• Jóhann Jóhannsson – La teoria del tutto (The Theory of Everything)
• Alexandre Desplat – The Imitation Game
• Trent Reznor e Atticus Ross – L’amore bugiardo – Gone Girl (Gone Girl)
• Antonio Sanchez – Birdman
• Hans Zimmer – Interstellar
Migliore canzone originale
• Glory (John Legend e Common) – Selma – La strada per la libertà (Selma)
• Big Eyes (Lana Del Rey) – Big Eyes
• Mercy Is (Patti Smith e Lenny Kaye) – Noah
• Opportunity (Greg Kurstin, Sia Furler e Will Gluck) – Annie
• Yellow Flicker Beat (Lorde) – Hunger Games: Il canto della rivolta – Parte I (The Hunger Games: Mockingjay – Part 1)

Jòhann Jòhannsson
Jòhann Jòhannsson

 

PREMI PER LA TELEVISIONE

MIGLIOR SERIE DRAMMATICA
• The Affair
• Downton Abbey
• The Good Wife
• House of Cards – Gli intrighi del potere (House of Cards)
• Il Trono di Spade (Game of Thrones)

The Affair
The Affair

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE DRAMMATICA
• Ruth Wilson – The Affair
• Claire Danes – Homeland – Caccia alla spia (Homeland)
• Viola Davis – Le regole del delitto perfetto (How to Get Away with Murder)
• Julianna Margulies – The Good Wife
• Robin Wright – House of Cards – Gli intrighi del potere (House of Cards)
Miglior attore in una serie drammatica
• Kevin Spacey – House of Cards – Gli intrighi del potere (House of Cards)
• Clive Owen – The Knick
• Liev Schreiber – Ray Donovan
• James Spader – The Blacklist
• Dominic West – The Affair

Ruth Wilson
Ruth Wilson

MIGLIOR SERIE COMMEDIA O MUSICALE
• Transparent
• Girls
• Jane the Virgin
• Orange is the New Black
• Silicon Valley

Transparent
Transparent

MIGLIORE ATTRICE IN UNA SERIE COMMEDIA O MUSICALE
• Gina Rodriguez – Jane the Virgin
• Lena Dunham – Girls
• Edie Falco – Nurse Jackie – Terapia d’urto (Nurse Jackie)
• Julia Louis-Dreyfus – Veep – Vicepresidente incompetente (Veep)
• Taylor Schilling – Orange is the New Black

Gina Rodriguez
Gina Rodriguez

MIGLIOR ATTORE IN UNA SERIE COMMEDIA O MUSICALE
• Jeffrey Tambor – Transparent
• Louis C.K. – Louie
• Don Cheadle – House of Lies
• Ricky Gervais – Derek
• William H. Macy – Shameless

Jeffrey Tambor
Jeffrey Tambor

MIGLIOR MINI-SERIE O FILM PER LA TELEVISIONE
• Fargo
• The Missing
• The Normal Heart
• Olive Kitteridge
• True Detective
Migliore attrice in una mini-serie o film per la televisione
• Maggie Gyllenhaal – The Honourable Woman
• Jessica Lange – American Horror Story: Freak Show
• Frances McDormand – Olive Kitteridge
• Frances O’Connor – The Missing
• Allison Tolman – Fargo

Fargo
Fargo

MIGLIOR ATTORE IN UNA MINI-SERIE O FILM PER LA TELEVISIONE
• Billy Bob Thornton – Fargo
• Martin Freeman – Fargo
• Woody Harrelson – True Detective
• Matthew McConaughey – True Detective
• Mark Ruffalo – The Normal Heart

Billy Bob Thornton
Billy Bob Thornton

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINI-SERIE O FILM PER LA TELEVISIONE
• Joanne Froggatt – Downton Abbey
• Uzo Aduba – Orange is the New Black
• Kathy Bates – American Horror Story: Freak Show
• Allison Janney – Mom
• Michelle Monaghan – True Detective

Joanne Froggatt
Joanne Froggatt

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE, MINI-SERIE O FILM PER LA TELEVISIONE
• Matt Bomer – The Normal Heart
• Alan Cumming – The Good Wife
• Colin Hanks – Fargo
• Bill Murray – Olive Kitteridge
• Jon Voight – Ray Donovan

Matt Bomer
Matt Bomer

GOLDEN GLOBE ALLA CARRIERA
• George Clooney

George Clooney
George Clooney

Lascia un commento

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *