I migliori film italiani sulla Resistenza

Roma città aperta

Oggi è il 70° anniversario del 25 aprile 1945. Ogni dove si svolgono iniziative in onore dei partigiani e della resistenza antifascista. Ricordiamo quindi i migliori film italiani sulla Resistenza. Ovviamente “migliori” è soggettivo; l’ordine è cronologico. Saranno rimasti fuori tanti film egualmente validi. Suggeriteli nei commenti così da inserirli in una futura “parte 2”.

Roma città aperta (1945) di Roberto Rossellini
Con Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Maria Michi, Marcello Pagliero, Nando Bruno

Paisà (1946) di Roberto Rossellini
Con William Tubbs, Harriet White, Gar Moore, Carmela Sazio, Dots M. Johnson

Achtung! Banditi! (1951) di Carlo Lizzani
Con Gina Lollobrigida, Andrea Checchi, Lamberto Maggiorani, Vittorio Duse, Pietro Tordi

Il generale Della Rovere (1959) di Roberto Rossellini
Con Vittorio De Sica, Sandra Milo, Vittorio Caprioli, Hannes Messemer, Giovanna Ralli

Tutti a casa (1960) di Luigi Comencini
Con Alberto Sordi, Eduardo De Filippo, Serge Reggiani, Martin Balsam, Nino Castelnuovo

Le quattro giornate di Napoli (1962) di Nanni Loy
Con Gian Maria Volonté, Aldo Giuffré, Lea Massari, Jean Sorel, Georges Wilson

La notte di San Lorenzo (1982) di Paolo e Vittorio Taviani
Con Omero Antonutti, Claudio Bigagli, Margarita Lozano, Massimo Sarchielli, Graziella Galvani

I piccoli maestri (1997) di Daniele Luchetti
Con Stefano Accorsi, Stefania Montorsi, Marco Paolini, Giorgio Pasotti, Diego Gianesini

Il partigiano Johnny (2000) di Guido Chiesa
Con Andrea Prodan, Stefano Dionisi, Claudio Amendola, Alberto Gimignani, Fabrizio Gifuni

L’uomo che verrà (2009) di Giorgio Diritti
Con Alba Rohrwacher, Maya Sansa, Claudio Casadio, Greta Zuccheri Montanari, Stefano Bicocchi

 

Lascia un commento

Commenti