Il signore di Arkham: la miniserie fantasy di Giuseppe Manunta

Il signore di Arkham non è, come probabilmente starete pensando, il titolo di una miniserie dedicata a Joker o a qualche altro villain di Batman. È, invece, il titolo di una miniserie fantasy di Giuseppe Manunta pubblicata in sette parti su LancioStory XXXV nn. 45-49.

Sinossi

La storia è semplice: un re è assediato e le sue difese stanno per crollare. Sapendo di non avere più speranze decide di affidare la figlia adolescente al suo migliore e più fidato guerriero e di farli scappare attraverso un passaggio segreto. In questo modo, pensa, almeno lei si salverà.

Commento

Nel prosieguo della vicenda se ne vedranno di tutti i colori, tra combattimenti, risse, elfi, stregoni, magie e quanto preveda il classico repertorio fantasy. Il tutto condito con tantissima ironia e un’altissima dose di nudità. D’altra parte Giuseppe Manunta tra Giunchiglia e Selen è uno dei maestri del nudo. Nudo, c’è da dire, molto provocante ma mai volgare.

La storia in totale si divide in 60 pagine, ma ha così tanti spunti e un universo così ampio che alla fine del volume ci si dispiace che la storia si sia conclusa. Ci piacerebbe, infatti, approfondire meglio come si sia arrivati a questa vicenda e cosa accadrà dopo.

Ad ogni modo, la miniserie è leggibile così com’è e avrebbe magari meritato di essere raccolta in un volumetto autoconclusivo. Così come sarebbe bello che venissero realizzate altre miniserie ambientate nello stesso universo narrativo (che carini gli elfetti!). Tra l’altro ha un finale, che non vi anticipo, molto originale e davvero sorprendente.

Lascia un commento

Commenti