Milano Cartoomics 2018: reportage

Milano Cartoomics 2018

Si è svolto, dal 9 all’11 marzoMilano Cartoomics 2018, venticinquesima edizione di una delle fiere più importanti del Nord Italia.

Dopo essersi spostata dell’ottima location di Fiera Milano a Rho, Milano Cartoomics è ormai un evento enorme da quasi 100.000 visitatori, tra appassionati di fumetti, giochi, film e cosplay.

Insieme Roberto D’Onofrio (critico cinematografico), Umberto Sisia (editor e saggista) e Camillo Bongiovanni (sceneggiatore), quest’anno abbiamo visitato la fiera nella giornata di sabato. Con un solo giorno a disposizione non è stato possibile visitare tutti i padiglioni e tutti gli stand. Il tempo è stato però sufficiente per fare qualche acquisto, rivere amici ed autori e qualche sessione di dediche.

Milano Cartoomics 2018

Albi interessanti

Nelle prossime settimane cercherò di leggere e quindi recensire un po’ di questi albi.

  • Il paese dei ciechi #1: western di Alessandro Ginori e Patrick Piazzalunga (IT Comics);
  • Darkenblot #3: terza parte dell’epico scontro tra Topolino e Macchia Nera (Panini Disney).
  • Sessantotto e dintorni: bel volume cartonato con testi di Davide Barzi e splendidi disegni di Oskar (Cut-Up).
  • Avatarex. Destroyer of Darkness #1: serie supereroistica di ambientazione indiana di Grant Morrison con disegni di Jeevan J. Kang e Edison Manu George, copertina di Carmine Di Giandomenico (Manfont).
  • Il Corvo. Memento Mori #1: nuova serie dedicata al Corvo con crew tutta italiana (Roberto Recchioni, Werther Dell’Edera, Giovanna Niro) (Edizioni BD).

  • Pop. Storia di un marinaio #4: volume conclusivo della saga scritta e disegnata da Fabiano Ambu (IT Comics).
  • The Believers #2: prosegue l’avventura steampunk di Andrea Pau e Alberto Locatelli (IT Comics).
  • Paranoid Boyd #7: volume conclusivo della serie horror ideata e sceneggiata da Andrea Cavaletto (Edizioni Inkiostro).
  • Tamura Yoshiyasu. Painting Works: artbook di quadri e illustrazioni dell’artista giapponese Yoshiyasu Tamura.
  • Zero. Troppo giovane per morire: fantasy noir metropolitano scritto da Leonardo Valenti e disegnato da Dario Viotti.

Milano Cartoomics 2018

Appunti dagli stand

  • Molto animato lo stand Panini – Disney con ospiti di livello quali gli autori di comics Marco Checchetto, Javier Garron, Jacopo Camagni e Alessandro Vitti e i disneyani Luca Usai, Marco Gervasio, Casty e Silvia Ziche.
  • Solite lunghe file per le stampe e le dediche degli autori Bonelli.
  • All’Astorina distribuzione di stampe di Diabolik con firma di Luigi Merati (peccato che si sia scelta la carta da fotocopie e non un cartoncino di buona grammatura).
  • Tanti ottimi autori e buona varietà nell’Artist Boulevard, da fumettisti esperti a esordienti di talento, da caricaturisti a illustratori.
  • Molto cresciuta la sezione cinema. Mi capitato di seguire un pezzo della conferenza L‘horror indipendente italiano con registi quali Ivan Zuccon, Roberto D’Antona, Marco Rosson e il giornalista Roberto D’Onofrio (Fangoria): molto interessante.
  • Nei tavoli di prova ho avuto occasione di vedere Fino all’ultima pallottola, il nuovo gioco da tavolo di Tex realizzato da Cranio Creations. Due squadre duellano l’uno contro l’altra e suon di pallottole e… dadi. Ad un primo sguardo ricorda Bang!, ma la tipologia di gioco è molto diversa, più che la gestione del mazzo qui è importante la velocità. Speriamo di avere occasione di giocarci presto.
  • Bell’installazione dell’Umbrella Italian Division con tanto di elicottero e carro armato.

Fotografie

Qui di seguito qualche altro scatto della fiera.

Lascia un commento

Commenti