Bam, bam, bam, baaaam!: la mostra di Beethoven a fumetti

Peanuts-Schroeder

Inizia oggi a Milano, presso WOW Spazio Fumetto. Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata (Viale Campania, 12), la mostra Bam, bam, bam, baaaam! Il mito di Beethoven raccontato a fumetti, dai Peanuts a Pippo. La mostra sarà visitabile dal 29 novembre all’11 gennaio e sarà a ingresso libero.

Da già da alcuni anni che il WOW propone mostre dedicate ai principali musicisti classici: Mozart a Strisce (2011), Wagner a Strisce (2012) e Sempre Verdi (2013). Protagonista di quest’anno Ludwig van Beethoven in quanto è il suo Fidelio ad aprire il 7 dicembre la stagione 2014-2015 del Teatro alla Scala.

Schroeder dei Peanuts, Pippo Beethoven, i fumetti di propaganda americana contro il Nazismo, le Figurine Liebig sono solo alcune tracce del celebre compositore tedesco nei mondi del fumetto e dell’illustrazione.

A questo si aggiungeranno importanti omaggi realizzati da fumettisti del calibro di Sandro Dossi, Fabiano Ambu, Adriano Carnevali, Lola Airaghi, Stefano Kaneda, Claudio Sciarrone, Luca Usai, Stefano Biglia. Verranno anche esposte le tavole di un fumetto In quest’ambito verranno esposte tavole della storia delle Nove Sinfonie a fumetti realizzata da Barbara Zucchi.

Saranno inoltre esposti il manifesto originale e le fotobuste di Fantasia (1940), celebre cartoon Walt Disney nel quale la Sinfonia n. 6 “Pastorale” di Ludwig van Beethoven era al centro dell’episodio con fauni e centauri. E sapevate che Beethoven è comparso anche nei Simpson?

Se siete in dubbio su quando andare a visitare la mostra vi do un suggerimento: martedì 16 dicembre giorno dell’evento Buon compleanno Beethoven!. Quel giorno lì, il museo sarà animato da un lunghissimo concerto che durerà dalle 10 alle 20, al quale potrà partecipare qualsiasi musicisti alla sola condizione di eseguire, ovviamente, brani di Beethoven.

Per ulteriori informazioni:

La-morte-di-Beethoven-Figurina-Liebig

True-comics-1943

Lascia un commento

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *