Jean-Claude Van Johnson: la serie TV con Jean-Claude Van Damme

Tra le tante serie tv in esclusiva su Amazon Prime Video, una delle più assurde è sicuramente Jean-Claude Van Johnson, con il grande Jean-Claude Van Damme nella parte… di sé stesso.

Sinossi

Jean-Claude Van Damme vive oggi in agiatezza nella sua villa lussuosa. Non gli mancano le belle donne né le eccentricità da milionario svogliato (“nelle tua doccia scorre acqua di cocco?!”), ma non è felice. La sua carriera è finita da un pezzo, ma non è quello che gli manca. A mancargli è l’altra carriera, quella che nessuno sospetta: nessuno sa, infatti, che con la copertura della realizzazione di film, Jean-Claude Van Damme è stato per anni un agente segreto e killer professionista con lo pseudonimo Jean-Claude Van Johnson. Dopo anni di inattività torna perciò alla sua agenzia per chiedere di tornare sul campo, sia come Van Damme sia come Van Johnson.

Commento

Già dalla sinossi capirete come la serie non possa che esssere autoironica. Van Varenberg (Jean-Claude Camille François Van Varenberg è il nome del nostro all’anagrafe), Van Damme e Van Johnson non sono solo nomi, ma tre aspetti del carattere e della vita dell’attore/spia.

La serie si compone di soli 6 episodi (pilot compreso), non essendo prevista una seconda stagione. Comunque non preoccupatevi, il ciclo narrativo si conclude perfettamente all’interno della stagione.

Ovviamente chi ha amato i film di JCVD riuscirà ad apprezzare le tantissime citazioni alle sue pellicole più famose, da Kickboxers a Timecop – Indagine dal futuro, passando per Senza esclusione di colpi e Cyborg. Ma anche chi non ha mai visto neanche uno dei suoi film precedenti potrà divertirsi.

JCVJ_051017-01630.RAF

La serie, benché sia composta di poche puntate, riesce a spaziare dalla commedia demenziale, al film d’azione e di arti marziali, dalla storia d’amore alla fantascienza. Jean-Claude Van Damme vi mette in gioco totalmente interpretando più personaggi e prendendosi in giro ripetutamente.

Per quanto riguarda gli altri membri del cast, la sua collega ed ex fiamma Vanessa (poter stare nuovamente vicino a lei e provare a riconquistarla è una delle ragioni principali che lo hanno spinto a rimettersi in gioco) è interpretata da Kat Foster, bella attrice californiana protagonista del film The Dramatics: A Comedy e della serie TV ‘Til Death.

La boss dell’agenzia di spionaggio per la quale lavora Von Johnson, una sorta di M della saga di James Bond targata Daniel Craig, è interpretata da Phylicia Rashad, l’indimenticabile Claire Robinson della sit-com I Robinson.

Ma il mio personaggio preferito rimane Luis, giovane assistente dall’oscuro passato. Ad interpretarlo Moises Arias, giovane attore americano di origini colombiane famoso come Rico della sit-com Hannah Montana.

La serie è nata dalla penna di David Callaham, già sceneggiatore di tutte e tre le pellicole della saga I mercenari – The Expendables e il suo tocco si vede eccome. Ricordiamo che Jean-Claude Van Damme aveva partecipato nel secondo capitolo I mercenari 2 come antagonista interpretando lo spietato Jean Vilain.

Per ora non sembra che ci siano possibilità di una nuova stagione, ma mai dire mai. Aspettiamo e speriamo, questa ci ha divertito molto.

Published By: Marco Frassinelli

Nella vita di tutti i giorni lavora nel campo dell'ingegneria gestionale, dell'efficienza energetica e dell'utily management (grupporestart.it). Per passione, si occupa da anni di cultura popolare come blogger e organizzatore di eventi. È nello staff di manifestazioni quali "Albissola Comics" e "Asylum Fantastic Fest" oltre ad aver collaborato a decine di eventi culturali quali "Video Festival Città di Imperia", "Festival di Folklore e Cultura Horror AutunnoNero", "Mostriamo il Cinema", "Albenga Dreams", "Fiera del Libro di Imperia". È direttore di "Proxima - Associazione no-profit", vice presidente del "Cineforum Imperia" e membro del consiglio direttivo "Ludo Ergo Sum - Tana dei Goblin Imperia" e "Comics & Art". Ha lavorato come blogger per Blogosfere (PianetaFumetto) e ha pubblicato su diverse riviste ("L'Eco della Riviera", "Tenebre", "Fumo di China", "Dylandogofili"). Ha curato per Proxima la pubblicazione del romanzo "Sina. Je m'en fiche!" ed è co-autore dei libri "Gibba e 'Lele' Luzzati" e "Sei nel West, Amigo!". È autore di alcuni articoli pubblicati su "Novissimo Zibaldino del Festival” (Mellophonium) e "L'arte del doppiaggio” (Felici Editori) e di fotografie pubblicate sul fotolibro “Gallieno Ferri – Photobook” (Forum ZTN). Ama viaggiare (ha visitato 29 paesi tra 4 continenti) e creare i fotolibri dei suoi viaggi. Nel 2013 crea il sito ilblogger.it dove scrive principalmente di cinema e fumetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.