Fumettisti all’opera (1): Simon Davis

London Super 2013 - Simon Davis
Simon Davis

Avete mai visto un fumettista all’opera? Per chi non è del mestiere, vedere come da una pagina bianca possa venir fuori uno splendido disegno sembra quasi stregoneria. E non mi riferisco solo ad illustrazioni o tavole, basta anche un semplicissimo sketch di pochi minuti per lasciare a bocca aperta l’appassionato.

Ogni disegnatore ha un suo stile, una propria tecnica e ognuno approccia il disegno in maniera del tutto sua. Spesso vediamo i loro disegni completati, ma è ancora più affascinante vedere il work in progress che ha portato al disegno finito. Ed è proprio per questo che nasce questa nuova rubrica.

Il primo fumettista che presentiamo non è notissimo al pubblico italiano, ma è un artista a tutto tondo, di quelli con la “A” maiuscola: Simon Davis. Nato nel 1968 a Stratford-upon-Avon, cittadina nelle Midlands Occidentali in Inghilterra, Simon Davis è fumettista ma anche illustratore e pittore. Dopo la laurea in graphic design, Davis ha lavorato per parecchi anni come grafico e illustratore freelance per libri e riviste, per poi iniziare la carriera fumettistica nei primi anni ’90.

Inizia, da buon inglese, un lunga collaborazione con l’antologico 2000 AD dove pubblicherà negli anni decine e decine di storie: Missionary Man (testi di Gordon Rennie), Sinister Dexter (testi di Dan Abnett), Stone Island (testi di Ian Edginton), Black Siddha (testi di Pat Mills), Ampney Crucis Investigates (testi di Ian Edginton), Damnation Station (testi di Al Ewing). Ovviamente Davis è anche un dei disegnatori del personaggio più famoso in Italia della 2000 AD, vale a dire  Judge Dredd, che disegna sia sull’antologico, sia su Judge Dredd Megazine.

Come copertinista, oltre alle innumerevoli copertine per 2000 AD, ha illustrato copertine di The Crow (Il Corvo), Cy-Gor e Spawn: The Dark Ages per la Image Comics, di Nikolai Dante per Rebellion, di Kill Shakespeare: The Tide of Blood per IDW e varie copertine di Warhammer Monthly.

Come accennavo prima, al lavoro di fumettista Davis affianca quello di pittore. Specializzato in particolare in ritrattistica ad olio e membro sia del  Royal Birmingham Society of Artists che del Royal Society of Portrait Painters, le sue opere sono esposte in numerose gallerie d’arte britanniche. In più lavora anche come storyboard artist, collaborando ad esempio per videoclip di artisti quali i Muse e Tori Amos e per pubblicità come ad esempio Levi’s.

Ora che vi siete fatti un’idea di chi sia, ecco una gallery con una selezione di sue opere e soprattutto un video in cui lo si vedere disegnare e colorare uno splendido volto di Judge Dredd durante la seconda edizione della London Super Comic Con a Londra nel 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.