Lucca C&G 2013: resoconto Padiglione Giglio

Lucca-comics-2013-Giglio
Carlo Rispoli

Terza parte del resoconto stand by stand di Lucca Comics and Games 2013. Oggi ci concentriamo sul Padiglione Giglio. Come già anticipato, quelle che seguono solo solo impressioni e considerazioni a caldo.

CAGLIOSTRO E-PRESS

Pochi ospiti di ma estremo valore: Pino Rinaldi e Stelio Fenzo. Tra le novità mi hanno colpito particolarmente: Hyde’s Secret Nightmare, inquietantissimo graphic novel scritto da Andrea Cavaletto, da un’idea del regista horror Domiziano Cristopharo e con disegni (a colori) di Andrea Mozzato, detto Moz, detto Officina Infernale.

B&M BOOK AND MAGAZINES

Qui era l’erotico a farla da padrone: Alessandro Scacchia e Giuseppe Manunta sono abilissimi a disegnare donnine e fumetti osé.

ABSOLUTEBLACK

Tutti i fumetti Absoluteblack più qualche fumetto “ospite”. Di novità c’erano il quinto volume di Miki, il secondo di Vedic Riot, il terzo Orde Donne. Quest’ultimo non si tratta di un fumetto ma di un artbook: splendidi nudi femminili ad acquarello di Gabriele Di Caro. Un prodotto non dark e molto diverso da ciò a cui ci ha abituato la Absoluteblack. Tra gli ospiti, appunto Gabriele Di Caro e gli immancabili Luca Belloni e Samanta Leone.

CRONACA DI TOPOLINIA

Solito stuolo di autori per la casa editrice di Salvatore TaorminaDaniela Zaccagnino, Elena Mirulla, Michela Cacciatore, Giulia Pellegrini

Q PRESS

Sempre presente Giuseppe Peruzzo, sceneggiatore e deus ex machina della casa editrice. Tra le novità: Le mani sugli eventi e La Diva, entrambi legati alla saga Atrox.

CYRANO COMICS

Piano piano la Cyrano Comics degli ultimi anni è cresciuta e si è consolidata. Un nuovo passo in questa direzione sembra averlo fatto quest’anno con due fumetti molto interessanti. Di uno, I bambini inchiodati, ne avevamo già parlato intervistandone uno degli autori, l’altro si intitola Curami ed è un fumetto a mezza via tra il goliardico e l’erotico. Ne torneremo a parlare.

EMMETRE EDIZIONI

Anche delle uscite Emmetre ne avevamo già parlato pre-Lucca e in particolare del secondo volume di Defenders of Europe. Tra gli ospiti che mi è capitato di incontrare: Fabrizio De Fabritiis in un’inedita capigliatura verde a tema The Lord e Daniele Romabot Centurion Rudoni.

MANFONT

Due i prodotti più interessanti proposti da questa etichetta: Arcana Mater, volumazzo fantasy di 300 pagine anche in versione variant con copertina di Sara Pichelli, e Esso, il cui riferimento a Asso di Roberto Recchioni è tutt’altro che casuale.

EDIZIONI SEGNI D’AUTORE

Edizioni curate, fumetti di classe, ospiti quali Lele Vianello e Carlo Rispoli. Cosa volere di più?

OCTAVALEGIO

Grosso stand quello del fan club di Gabriele Dell’Otto. Come ogni anno presentato un nuovo portfolio. Gabriele è stato molto presente allo stand realizzando dal vivo un vero e proprio quadro a dir poco spettacolare.

LATERAL STUDIO

Al Lateral Studio l’immancabile Alessandro Vitti, questa volta accompagnato dal suo omonimo Micelli.

DR. INK EDIZIONI

Sono un gruppo “strano” quelli di Dr. Ink. Se i gruppi di artisti “normali” si limitano a collaborare per artbook o portfolio (anche se finalmente qualche cosa sta iniziando a cambiare, vedi il Pop – Storia di un marinaio – & – Ordo Templi dell’Artist Alley 2 di Ambu e Bocci), i ragazzi Dr. Ink hanno sempre cercato di fare qualcosa di nuovo. I loro prodotti sono qualcosa di diverso da un fumetto, diverso da un libro illustrato, diverso da uno sketchbook. Non sono facilmente inquadrabili, sono quasi oggetti di design. Dopo il manuale per allevare robot e il libro dei tarocchi ecco Badass, una rivista alla Men’s Health ma… per supercattivi. Anche su questo ci torneremo.

NIK GUERRA & YOU-BAD GIRL

Stampe, libri, fumetti, magliette… tutto con le splendide donnine firmate Nik Guerra.

CRAZY CAMPER

Tanti disegnatori, capeggiati dallo sceneggiatore Tommaso Destefanis, per presentare i volumi Crazy Camper e in particolare l’ultima novità dell’etichetta: il quarto capitolo della saga Bren Gattonero, Marianna.

SIMONE BIANCHI ART

Lo stand ideale per gli amanti dell’arte di Simone Bianchi: stampe di tutti i tipi e la possibilità di vedere quasi continuamente Simone all’opera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.