7 Giorni: il mondo del cinema day by day (29/6-5/7/2013)

Sabato 29 giugno 2013: “Matel copil miner” di Alexandra Gulea vince la 49. Edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema – Pesaro Film Festival. Il film rumeno ha prevalso con questa motivazione:  “Un’opera prima che rivela uno sguardo potente e libero, capace di indagare il rapporto tra habitat e vicende personali con leggerezza e profondità. Una drammaturgia matura e sensibile”. Menzione speciale al film cileno “La chupilca del diablo” di Ignacio Rodriguez.

Domenica 30 giugno 2013: Lunga standing ovation al Chicago Shakespeare Theater la prima americana di “Le voci di dentro” di Eduardo De Filippo, diretto e interpretato da Toni Servillo. Lo spettacolo rappresenta l’Italia nell’Anno della Cultura italiana negli Stati Uniti.  Entusiastica l’accoglienza della critica: Hedy Weiss del Chicago Sun-Times, sottolinea la qualità del testo eduardiano “che potrebbe aver scritto Samuel Beckett se fosse stato un autore italiano anziché irlandese”, per poi elogiare, “Toni Servillo sublime protagonista e regista, il linguaggio del corpo dei 14 attori – fra i quali il meraviglioso Gigio Morra – e la scena poeticamente minimalista di Lino Fiorito magicamente illuminata da Cesare Accetta”. Mentre Chris Jones, firma storica dell’autorevole Chicago Tribune, definisce Toni Servillo “un attore straordinario, fra Beckett, Chaplin e Peter Sellars, deliziosamente e perpetuamente perplesso e alcune scene davvero straordinarie”.

Lunedì 1 luglio 2013: “Viaggio sola” di Maria Sole Tognazzi è la commedia dell’anno ai Nastri d’Argento 2013. Così ha deciso il voto dei Giornalisti Cinematografici Italiani che consegneranno i premi il 6 Luglio, al Teatro Antico di Taormina. Scritto dalla regista con Francesca Marciano e Ivan Cotroneo e interpretato da Margherita Buy con Stefano Accorsi, Fabrizia Sacchi, Alessia Barela, Gian Marco Tognazzi e la partecipazione di Lesley Manville, il film è stato prodotto da Donatella Botti e distribuito con un buon successo in sala da Teodora.

Martedì 2 luglio 2013: AIE, FIMI, FIEG e Univideo lanciano un appello al presidente del consiglio Enrico Letta contro l’aumento dell’aliquota IVA sugli abbinamenti editoriali, prevista dal 2014: “E’ con rammarico che abbiamo assistito, nel corso dei lavori delle Commissioni del Senato, all’atteggiamento di totale chiusura da parte dei rappresentanti del Governo rispetto ad ogni ipotesi emendativa, con la giustificazione dell’insufficiente copertura finanziaria delle stesse: ignorando anche come la scomparsa (o comunque la consistente riduzione) del mercato dei prodotti editoriali ceduti con supporti integrativi e beni funzionalmente connessi crei un danno irreparabile all’intera catena produttiva e distributiva della stampa e dell’editoria, accelerando il processo di riduzione delle imprese di distribuzione locale e del numero delle edicole”.

Mercoledì 3 luglio 2013: Il presidente onorario dell’Ischia Film Festival 2013, Vittorio Storaro, nel corso dell’incontro della sezione “Parliamo di cinema” ha confermato il suo prossimo progetto, un kolossal, dando molti dettagli riguardo a ciò che lo ha impegnato negli ultimi mesi. “Sono stato chiamato in Iran da uno dei più grandi registi del medio Oriente insieme a Kiarostami, Majid Majidi, il quale ha girato una trilogia sulla vita del profeta dell’Islam. La prima parte del lavoro racconta l’infanzia di Maometto, il progetto mi è parso da subito interessante”.

Giovedì 4 luglio 2013: Assegnati a Palazzo Farnese a Roma, sede dell’Ambasciata di Francia, i Globi d’Oro 2013, i premi annuali assegnati dalla stampa estera di stanza nel nostro Paese, giunti quest’anno alla cinquantatresima edizione.  Vince il riconoscimento più importante, il Gran Premio della Stampa Estera come migliore film “L’Intervallo” di Leonardo Di Costanzo. Il premio alla migliore opera prima va a “Miele” di Valeria Golino, migliore Regia per Daniele Ciprì con “È Stato il Figlio”, migliore attore Alessandro Gassman per la sua interpretazione in “Razzabastarda “, migliore attrice Jasmine Trinca per “Miele”.

Venerdì 5 luglio 2013: L’attrice Eva Riccobono sarà la madrina delle serate di apertura e di chiusura della 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: aprirà la 70. Mostra nella serata di mercoledì 28 agosto, sul palco della Sala Grande, in occasione della cerimonia di inaugurazione, seguita dalla proiezione in 3D del film di apertura (fuori Concorso) “Gravity”, diretto da Alfonso Cuarón e interpretato da Sandra Bullock e George Clooney, una produzione Warner Bros. Pictures.  Il 7 settembre l’attrice condurrà la cerimonia di chiusura, in occasione della quale saranno annunciati i Leoni e gli altri premi ufficiali della 70. Mostra.

Published By: Carlo Griseri

Imperiese trapiantato a Torino, è un giornalista cinematografico e da inizio 2011 è uno dei redattori di CinemaItaliano.info. Membro dell'SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, è autore di saggi come “Ma quella è casa mia - Dieci anni di cinema in Liguria”, “Mission Accomplished” per il volume “La Scrittura dello sguardo: Il cinema di Brian De Palma” e la “Piccola Enciclopedia della Commedia Americana”. È tra i membri della Dvd Academy, che seleziona le nomination per gli Italian Dvd & Blu-ray Awards, e dell’Academy del Doc/it Professional Award. È co-organizzatore e direttore artistico di "Mostriamo il Cinema" a Cervo. Gestisce un blog tematico per il sito de Linkiesta.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.