Knotfest meets Hellfest 2019: il concerto degli Slipknot

Slipknot

Il concerto più attesto del Knotfest meets Hellfest 2019, non poteva che essere quello del gruppo organizzatore: gli Slipknot.

Fondati nel 1995 negli Stati Uniti (con una formazione quasi totalmente diversa da quella attuale), gli Slipknot arrivarono al successo nel 1999 con l’album Slipknot.

La prima decade degli anni duemila vede l’uscita di tre album, Iowa, Vol. 3: (The Subliminal Verses) e All Hope Is Gone, numerosi tour e la drammatica morte, per overdose, del bassista Paul Gray, che insieme al percussionista Shawn Crahan era uno dei fondatori ancora attivi nel gruppo.

Negli anni successivi faranno uscire .5: The Gray Chapter (2014) e We Are Not Your Kind (2019), cambiando prima il bassista e poi il batterista.

Il gruppo attualmente è composto da (in ordine di ingresso nella band): Shawn Crahan – percussioni, cori (unico membro fondatore), Craig Jones – campionatore, tastiera, Mick Thomson – chitarra, Corey Taylor – voce, Sid Wilson – giradischi, Jim Root – chitarra, Alessandro Venturella – basso, Jay Weinberg – batteria.

Ammetto di non essere un fan sfegatato degli Slipknot, preferendo altri generi musicali rispetto alle sonorità da loro proposte. Nonostante questo, ho apprezzato molto la loro grande presenza scenica, la splendida scenografica e, in generale, tutto il lato spettacolare della loro esibizione. Come al solito, ogni componente ha indossato una maschera differente, rendendo il concerto ancora più dark e ipnotico.

Il concerto è stato molto intenso con una ricca line-up: People = Shit; (sic); Get This; Unsainted; Disasterpiece; Before I Forget; The Heretic Anthem; Psychosocial; The Devil In I; Prosthetics; Vermilion; Custer; Sulfur; All Out Life; Duality; Spit It Out; Surfacing.

Qui sotto potete trovare un breve video con alcuni dei momenti salienti del concerto.

Published By: Marco Frassinelli

Nella vita di tutti i giorni lavora nel campo dell'ingegneria gestionale, dell'efficienza energetica e dell'utily management (grupporestart.it). Per passione, si occupa da anni di cultura popolare come blogger e organizzatore di eventi. È nello staff di manifestazioni quali "Albissola Comics" e "Asylum Fantastic Fest" oltre ad aver collaborato a decine di eventi culturali quali "Video Festival Città di Imperia", "Festival di Folklore e Cultura Horror AutunnoNero", "Mostriamo il Cinema", "Albenga Dreams", "Fiera del Libro di Imperia". È direttore di "Proxima - Associazione no-profit", vice presidente del "Cineforum Imperia" e membro del consiglio direttivo "Ludo Ergo Sum - Tana dei Goblin Imperia" e "Comics & Art". Ha lavorato come blogger per Blogosfere (PianetaFumetto) e ha pubblicato su diverse riviste ("L'Eco della Riviera", "Tenebre", "Fumo di China", "Dylandogofili"). Ha curato per Proxima la pubblicazione del romanzo "Sina. Je m'en fiche!" ed è co-autore dei libri "Gibba e 'Lele' Luzzati" e "Sei nel West, Amigo!". È autore di alcuni articoli pubblicati su "Novissimo Zibaldino del Festival” (Mellophonium) e "L'arte del doppiaggio” (Felici Editori) e di fotografie pubblicate sul fotolibro “Gallieno Ferri – Photobook” (Forum ZTN). Ama viaggiare (ha visitato 29 paesi tra 4 continenti) e creare i fotolibri dei suoi viaggi. Nel 2013 crea il sito ilblogger.it dove scrive principalmente di cinema e fumetti.