Martin Landau: 10 cose che forse non sapete su di lui

Il 16 luglio 2017, nello stesso giorno della morte del regista George A. Romero (qui un articolo su di lui), moriva un’altro grande del cinema e della televisione americana: l’attore Martin Landau. Ricordiamolo con 10 aneddoti su di lui e la sua carriera.

  1. È nato a New York da due immigrati austriaci di origine ebraica.
  2. Prima di aver successo come attore ha lavorato per cinque anni come fumettista e illustratore per il New York Daily News.
  3. Nel 1955 fu uno dei due soli ammessi all’Actors Studio su oltre 2000 candidati. L’altro era Steve McQueen.
  4. È stato sposato con l’attrice Barbara Bain. I due condivisero la scena sia in Missione Impossibile che in Spazio 1999.
  5. Alla carriera cinematografica ha sempre alternato quella televisiva. Tra i suoi ruoli più importanti per la televisione ricordiamo Rollin Hand nelle prime stagioni di Missione Impossibile (76 episodi), il comandante John Koenig in Spazio: 1999 (48 episodi più speciali vari) e il Dr. Sol Goldman in The Evidence (8 episodi).
  6. Dopo tanti lavori televisivi, il suo esordio sul grande schermo avvenne nel 1959 nel film 38º parallelo: missione compiuta di Lewis Milestone e Intrigo internazionale di Alfred Hitchcock.
  7. Ha recitato in tantissime serie TV: Ai confini della realtà, Alfred Hitchcock Presents, Entourage, Senza traccia
  8. Nel 1966 ha vinto un Golden Globe come miglior star televisiva maschile per Missione Impossibile.
  9. Nonostante la straordinaria carriera, il suo primo grande riconoscimento cinematografico lo riceve alle soglie dei settant’anni con il Golden Globe e la nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista per il film Tucker – Un uomo e il suo sogno di Francis Ford Coppola. L’anno successivo bisserà la nomination all’Oscar con Crimini e misfatti di Woody Allen.
  10. La sua interpretazione più importante è stata quella dell’attore Bela Lugosi nel film Ed Wood di Tim Burton. Grazie a questa performance, Martin Landau ha vinto sia l’Oscar che il Golden Globe.
  11. Dal 2001 ha la sua mattonella stellata nella Walk of Fame a Hollywood.
  12. In Italia il suo doppiatore principale è stato Michele Kalamera.
  13. Ha recitato nella commedia italiana Rosolino Paternò, soldato… (1970) di Nanni Loy.
  14. Se Martin Landau ha interpretato il “Dracula” per eccellenza Bela Lugosi, anche le sue figlie hanno avuto a che fare con i vampiri: Susan Landau Finch è stata produttrice di Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola, mentre Juliet Landau ha interpretato Drusilla in Buffy l’ammazzavampiri.
  15. Ha interpretato Caifa ne La più grande storia mai raccontata (1965) di George Stevens e Rufio in Cleopatra (1963) di Joseph L. Mankiewicz.
  16. Ha doppiato lo Scorpione nella serie tv animata Spider-Man (1995-1996).
  17. In carriera ha recitato in film di tutti i generi cinematografici: western (La carovana dell’alleluia, Nevada Smith), poliziesco (Omicidio al neon per l’ispettore Tibbs, Una Magnum Special per Tony Saitta), fantascienza (Meteor, Horror – Caccia ai terrestri), thriller (Nel buio da soli), commedia (Amanti, primedonne)…
  18. Ha interpretato Geppetto in Le straordinarie avventure di Pinocchio (1996) di Steve Barron e Il mondo è magia – Le nuove avventure di Pinocchio (1999) di Michael Anderson.
  19. Rifiutò il ruolo di Carl Grissom in Batman (1989). Al suo posto fu preso Jack Palance col quale aveva recitato in Nel buio da soli (1982).
  20. Era alto 1,88 m.

Marco Frassinelli

Published By: Marco Frassinelli

Laureato in Ingegneria Gestionale presso l'Università di Genova, Marco si occupa da anni di cultura popolare. È o è stato nello staff organizzativo di numerose manifestazioni quali ad esempio "Albissola Comics", "Video Festival Città di Imperia", "Festival di Folklore e Cultura Horror AutunnoNero", "Cineforum Imperia", "Liguria in Wonderland", "Mostriamo il Cinema", "Albenga Dreams". Ha lavorato come blogger per Blogosfere (blog: Pianeta Fumetto) ed è fondatore del sito di cinema CineforumImperia.it. Ha pubblicato sul settimanale "L'Eco della Riviera" e ha avuto una rubrica fissa sulla rivista di cinema "Tenebre". Scrive per le riviste di fumetti "Fumo di China" e "Dylandogofili". Con Proxima - Associazione no-profit ha curato la pubblicazione del romanzo "Sina. Je m'en fiche!" ed è co-autore dei libri di cinema "Gibba e 'Lele' Luzzati. L'arte animata di Francesco Maurizio Guido ed Emanuele Luzzati" e "Sei nel West, Amigo! Vendi il pennello e procurati una colt...". Sui articoli stati pubblicati anche su "Novissimo Zibaldino del Festival” (Mellophonium) e "L'arte del doppiaggio. Doppiatori e direttori di doppiaggio” (Felici Editori). È autore di alcune fotografie per il fotolibro “Gallieno Ferri – Photobook” (Forum ZTN). Nel 2013 crea il sito ilblogger.it dove scrive principalmente di cinema e fumetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.