Renato Polese morto: il ricordo di Renzo Calegari [video]

Renato-Polese

Lutto per il fumetto italiano: il 9 maggio ci ha lasciato uno di pilastri del fumetto popolare italiano, Renato Polese. Nato a Roma nel 1924, Polese ha iniziato la carriera nel dopoguerra, realizzando tantissimi fumetti per l’Italia e la Gran Bretagna, in particolare su Il Vittorioso. Numerosissime le sue collaborazione con Il Giornalino, soprattutto negli anni ’70. Tra queste ricordiamo: Pony Express (1971), Sherif (1978) su testi di Alfredo Castelli, Viaggio al centro della Terra (1978), 20.000 leghe sotto i mari (1981), Gli angeli del West (1978), Moby Dick (1992), La figlia del capitano (1998) con testo di Toni Pagot. Durata circa 4 decadi la proficua collaborazione con la Sergio Bonelli Editore (all’epoca Editoriale Cepim). Nel 1967 viene chiamato a disegnare alcuni episodi della celebre la Storia del West di Gino D’Antonio. Quindi realizza L’uomo di Pechino (1977) per Un uomo un’avventura e alcune storie per Collana Rodeo (1977-78) e Bella e Bronco (1984). Man mano inizia a collaborare per numerose serie della casa editrici quali Nick Raider, Zagor, Ken Parker e Mister No. Tra le sue ultime fatiche l’albo one-shot Il Legionario del 2006 e delle stesso anno alcune storie di Comandante Mark.

Nel video il ricordo di Renato Polese del suo amico e collega su Storia del West Renzo Calegari., durante una conferenza sul fumetto storico ad Albissola Comics l’11 maggio. Nella gallery un po’ di fumetti di Renato Polese.

Lascia un commento

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *