Voci nell’Ombra 2017: Tutti i premiati (foto)

Sabato 21 ottobre al Teatro Chiabrera di Savona si è svolta la premiazione della XVIII edizione di Voci nell’Ombra, storico festival dedicato al doppiaggio cinematografico e televisivo. Con la direzione artistica di Tiziano Voarino, Voci nell’Ombra 2017 ha previsto ha avuto luogo dal 19 al 22 ottobre con una serie di tavole rotonde e presentazioni di libri.

La serata di gala è stata presentata, come lo scorso anno, dal conduttore radiofonico Maurizio Di Maggio (Radio Monte Carlo) e dall’attrice Giorgia Wurth.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo i saluti iniziali, è stato ricordato il doppiatore Vittorio De Angelis scomparso un paio di anni fa. La sorella, la doppiatrice Eleonora De Angelis, ha ricordato sia il fratello che il padre Manlio De Angelis e il nonno Gualterio De Angelis, tutti doppiatori. Nell’occasione è stata presentata la app Vix Vocal, una specie di Shazam dei doppiatori.

Subito dopo Tiziana Voarino i primi quadri omaggio agli “Ambasciatori del Festival“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Entrati nel vivo della premiazione, il primo anello d’oro ad essere consegnato è stato quello per il miglior speaker di programmi di informazione. Tre i candidati: Giorgio Bonino per Il caso Conradi (RSI), Massimo De Ambrosis per Droga a stelle e strisce (History Channel) e Dody Nicolussi per Sky Sport. Vince la ex azzurra di sci alpino Dody Nicolussi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si passa quindi al premio per la migliore voce di spot pubblicitari. Tra Grazia Migneco per Desktop Omen Hp, Angela Ricciardi per Live photo iPhone S6 e Giuseppe Russo per Chante Clair, vince Grazia Migneco. Classe 1929 Grazia Mignoco non ha ritirato il premio di persona, ma è stato proiettato un simpatico video messaggio.

Momento molto divertente, la premiazione di Piero Chiambretti. Il conduttore ha ricevuto il premio speciale per la Voce più riconoscibile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si passa alla sezione Audiolibri dove i candidati erano Massimo Popolizio per Pastorale Americana di Philip RothValentina Mari per Diario di preghiere di Yukio MishimaTommaso Ragno per Il nome della rosa di Umberto Eco. Vince Valentina Mari, voce di Natalie Portman (Lèon), Audrey Tautou (Il favoloso mondo di Amelie), Kristen Bell (Veronica Mars). Tra l’altro proprio in questi giorni sto leggendo/ascoltando Il linguaggio segreto dei fiori di Vanessa Diffenbaugh, letto proprio da Valentina Mari e la trovo bravissima.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro ospite di lustro per questa serata: l’attore Remo Girone. Il Tano Cariddi de La piovra, è salito sul palco per presentare l’audiolibro Entra nel bosco. Poesie in musica, una raccolta di poesie di Silvana Orrao lette da Remo Girone e Lucia Valenti sulle musiche di Serena Di Peri.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si torna alla premiazione con le nomination per il  doppiaggio di videogiochi: Oliviero Corbetta (Jack Backer) per Resident Evil VII, Pino Pirovano (The Cook) per Prey, Martina Felli (Aloy) per Horizon Zero Dawn. Vince Martina Felli, nota anche come voce di Teresa nella soap opera Una vita.

Bel momento musicale con un giovane rapper che ha dedicato la canzone alla sua fidanzata in sala.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’ultimo premio della sezione Altri doppiaggi è stato quello per il doppiaggio di prodotti di Animazione. Tre i candidati: Chiara Colizzi (Madre/Scimmia) per Kubo e la spada magica, Ilaria Latini (Ag. Judy Hopps) per Zootropolis e Francesco Prando (Buster Moon) per Sing. Vince Francesco Prando, voce storica di attori del calibro di Vince Vaughn, Matthew McConaughey, Michael Fassbender e Daniel Craig.

Questo slideshow richiede JavaScript.

È stato quindi consegnato un Riconoscimento speciale alla doppiatrice Paila Pavese, voce di Anjelica Huston in La famiglia Addams e Jessica Rabbit in Chi ha incastrato Roger Rabbit.

Altri ospiti illustri: gli attori inglesi John Nettles e Jane Wymark, rispettivamente Tom Barnaby e sua moglie  Joyce Barnaby nella celebre serie televisiva L’ispettore Barnaby (81 episodi dal 1997 al 2011).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si torna alla premiazione e si passa alla categoria Adattamento dialoghi italiani e nello specifico al miglior adattamento di una serie televisiva. Tra le nomination: Olga Rando per Arrow, Francesca Romana Raffi e Matteo Amandola per Il trono di spade, Fabrizio Manfredi, Emanuela Giovannini e Daniele Giuliani per Master of none. Vincono Francesca Romana Raffi e Matteo Amendola per il loro lavoro sulla serie cult Il trono di spade.

Per il miglior adattamento cinematografico la terna di nomination prevedeva: Valerio Piccolo per Florence, Fabrizio Pucci per Manchester by the sea e Elettra Caporello per Silence. Vince Fabrizio Pucci, qui in veste di adattatore, ma noto doppiatore di Hugh Jackman, Brendan Fraser e Russell Crowe.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Premio SIAE come miglior adattatore/dialoghista emergente ad Andrea D’Angeli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Targa alla carriera nella categoria adattatore/dialoghista all’attrice Silvia Monelli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro intermezzo: questa volta in compagnia del comico imitatore-doppiatore Maurizio Di Girolamo. Cercatelo su YouTube, è davvero bravissimo!

Passiamo così ai premi per il doppiaggio televisivo. Miglior Voce non protagonista: Bruno Alessandro per John Lithgow (Sir Winston Churchill) in The Crown, Franco Mannella per Luis Guzmán (Jesse Salander “Mamma”) in Code Black Rita, Rita Savagnone per Diana Rigg (Olenna Tyrell) ne Il trono di spade.  Vince Bruno Alessandro con il suo straordinario Winston Churchill. La vore di Alessandro è nota principalmente per attori quali Philip Baker HallBrian Cox e soprattutto Horst Tappert in L’ispettore Derrick.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Miglior Voce femminile: Beatrice Caggiula per Claire Foy (Regina Elisabetta II) in The Crown,
Letizia Ciampa per Emilia Clarke (Daenerys Targaryen) ne Il trono di spadePaola Majano per Emily Bett Rickars (Felicity Smoak/Overwatch) in Arrow. Vince Letizia Ciampa, portando a due i premi vinti da Il trono di spade. Prima di doppiare Daenerys, la Ciampa era stata la voce di un’altra eroina dal fantasy: Hermione Granger di Harry Potter.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Miglior Voce maschile: Pasquale Anselmo per John Turturro (John Stone) in The Night of, Niseem Onorato per Jude Law (Lenny Belardo, Papa Pio XIII) in The Young Pope, Alessandro Quarta per Michael Weatherly (Dott. Jason Bull) in Bull. Vince Niseem Onorato, voce storica di Jude Law.

Miglior doppiaggio generale: Massimiliano Virgilii per EmpireStefano Benassi per Le regole del delitto perfettoGianni G. Galassi per Riviera. Vince Gianni Galassi, direttore di doppiaggio e fotografo.

Passiamo quindi alla categoria Cinema e cominciamo dalla Miglior voce non protagonistaFabio Boccanera per Johnny Depp (Gellert Grindelwald) ne Animali fantastici e dove trovarliAlessandra Korompay per Laura Linney (Lorraine Sullenberger) in SullyLaura Romano per Viola Davis (Rose Lee Maxson) in Barriere. Vince Alessandra Korompay, nota principalmente come doppiatrice di Juliette Binoche, di Miranda Richardson (Rita Skeeter in Harry Potter e il calice di fuoco e Fujiko Mine dei cartoni di Lupin III.

Miglior voce femminile: Domitilla D’Amico per Emma Stone (Mia Dolan) in La La Land, Barbara De Bortoli per Amy Adams (Susan Morrow) in Animali notturni, Stella Musy per Ruth Negga (Mildred Loving) in Loving. Vince Domitilla D’Amico, voce di tutte le “belle” di questi ultimi anni, da Kirsten Dunst a Scarlett Johansson, da Emma Stone a Margot Robbie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Miglior voce maschile: Massimo Lodolo per Kevin Costner (Al Harrison) in Il diritto di contare, Angelo Maggi per Tom Hanks (Chesley “Sully” Sullenberger) in Sully, Massimiliano Manfredi per Ryan Gosling (Sebastian Wilder) in La La Land. vince Angelo Maggi, voce notissima, oltre che di Tom Hanks, anche di Bruce Willis e John Turturro. Tra l’altro è stato un piacere ritrovare Maggi a distanza di 8 anni da una lunga intervista che gli feci in occasione del suo premio, nel 2009, come miglior voce maschile televisiva (doppiava Gibbs in NCIS – Unità anticrimine). L’intervista la potete trovare su youtube divisa in due parti: prima parte e seconda parte.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Miglior doppiaggio generale: Ludovica Modugno per Elle, Marco Guadagno per I guardiani della galassia, vol. 2, Rodolfo Bianchi per Silence. Vince Ludovica Modugno, voce di Anjelica Huston, Glenn Close e Cher.

Due le Menzioni speciali: la prima al citatissimo durante la serata Rodolfo Bianchi, che purtroppo non è potuto essere presente per motivi di salute, e a Sandro Acerbo, voce storica di Brad PittWill Smith e Michael J. Fox. A premiarlo i rappresentanti di una importante società di doppiaggio russa, tra i quali un celebre doppiatore russo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ultima sezione, quella riservata alla Radio. Sul palco, come presidente di giuria, il mitico conduttore Jocelyn. Premio miglior speaker di radio nazionale: Roberta Lanfranchi di RDSDj Osso di M2OAndrea Delogu di Radio Rai 2. Vince Dj Osso e i suoi mix tra doppiaggi e musica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Migliori voci di Radio Locali: Maurilio Giordana di Radio Onda Ligure e Sabrina Calcagno di Radio Savona Sound.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La Targa alla carriera Claudio G. Fava è stata consegnata a Maria Pia Di Meo, straordinaria doppiatrice, voce storica di Meryl Streep, Jane Fonda, Shirley MacLaine, Julie Andrews (Mary Poppins), Barbra Streisand e Audrey Hepburn.

La Targa alla Voce emergente Bruno Paolo Astori, scelta con i voti online, è andata a Alex Polidori, doppiatore dell’ultimo Spider-Man in Spider-Man: Homecoming.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Insomma, come tutti gli anni, anche questa edizione è stata molto bella. Nonostante sia un susseguirsi di premiazioni, la serata di gala non è mai noiosa, anche grazie ad ospiti illustri come Piero Chiambretti, Jocelyn e gli attori John Nettles e Jane Wymark. Complimenti quindi a Tiziana Voarino e a tutto il suo staff. Qui sotto qualche foto ricordo e il riepilogo di tutti i premiati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

CINEMA

MIGLIOR DOPPIAGGIO GENERALE

  • Ludovica Modugno per Elle
  • Marco Guadagno per I guardiani della galassia, vol. 2
  • Rodolfo Bianchi per Silence

MIGLIOR VOCE MASCHILE

  • Massimo Lodolo per Kevin Costner (Al Harrison) in Il diritto di contare
  • Angelo Maggi per Tom Hanks (Chesley “Sully” Sullenberger) in Sully
  • Massimiliano Manfredi per Ryan Gosling (Sebastian Wilder) in La La Land

MIGLIOR VOCE FEMMINILE

  • Domitilla D’Amico per Emma Stone (Mia Dolan) in La La Land
  • Barbara De Bortoli per Amy Adams (Susan Morrow) in Animali notturni
  • Stella Musy per Ruth Negga (Mildred Loving) in Loving

MIGLIOR VOCE NON PROTAGONISTA

  • Fabio Boccanera per Johnny Depp (Gellert Grindelwald) ne Animali fantastici e dove trovarli
  • Alessandra Korompay per Laura Linney (Lorraine Sullenberger) in Sully
  • Laura Romano per Viola Davis (Rose Lee Maxson) in Barriere

TELEVISIONE

MIGLIOR DOPPIAGGIO GENERALE

  • Massimiliano Virgilii per Empire
  • Stefano Benassi per Le regole del delitto perfetto
  • Gianni G. Galassi per Riviera

MIGLIOR VOCE MASCHILE

  • Pasquale Anselmo per John Turturro (John Stone) in The Night of
  • Niseem Onorato per Jude Law (Lenny Belardo, Papa Pio XIII) in The Young Pope
  • Alessandro Quarta per Michael Weatherly (Dott. Jason Bull) in Bull

MIGLIOR VOCE FEMMINILE

  • Beatrice Caggiula per Claire Foy (Regina Elisabetta II) in The Crown
  • Letizia Ciampa per Emilia Clarke (Daenerys Targaryen) ne Il trono di spade
  • Paola Majano per Emily Bett Rickars (Felicity Smoak/Overwatch) in Arrow

MIGLIOR VOCE NON PROTAGONISTA

  • Bruno Alessandro per John Lithgow (Sir Winston Churchill) in The Crown
  • Franco Mannella per Luis Guzmán (Jesse Salander “Mamma”) in Code Black Rita
  • Rita Savagnone per Diana Rigg (Olenna Tyrell) ne Il trono di spade

ADATTAMENTO DIALOGHI ITALIANI

CINEMA

  • Valerio Piccolo per Florence
  • Fabrizio Pucci per Manchester by the sea
  • Elettra Caporello per Silence

 TELEVISIONE

  • Olga Rando per Arrow
  • Francesca Romana Raffi, Matteo Amandola per Il trono di spade
  • Fabrizio Manfredi, Emanuela Giovannini, Daniele Giuliani per Master of none

ALTRI DOPPIAGGI

PRODOTTI DI ANIMAZIONE

  • Chiara Colizzi (Madre/Scimmia) per Kubo e la spada magica
  • Ilaria Latini (Ag. Judy Hopps) per Zootropolis
  • Francesco Prando (Buster Moon) per Sing

AUDIOLIBRI

  • Massimo Popolizio per Pastorale Americana di Philip Roth
  • Valentina Mari per Diario di preghiere di Yukio Mishima
  • Tommaso Ragno per Il nome della rosa di Umberto Eco

SPOT PUBBLICITARI

  • Grazia Migneco per Desktop Omen Hp
  • Angela Ricciardi per Live photo iPhone S6
  • Giuseppe Russo per Chante Clair

VIDEOGIOCHI

  • Oliviero Corbetta (Jack Backer) per Resident Evil VII
  • Pino Pirovano (The Cook) per Prey
  • Martina Felli (Aloy) per Horizon Zero Dawn

PROGRAMMI DI INFORMAZIONE

  • Giorgio Bonino per Il caso Conradi (RSI)
  • Massimo De Ambrosis per Droga a stelle e strisce (History Channel)
  • Dody Nicolussi per Sky Sport

RADIO

RADIO NAZIONALI

  • Roberta Lanfranchi di RDS
  • Dj Osso di M2O
  • Andrea Delogu di Radio Rai 2

RADIO EMITTENTI LOCALI

  • Maurilio Giordana di Radio Onda Ligure
  • Sabrina Calcagno di Radio Savona Sound

VOCI SPECIALI

TARGA CLAUDIO G. FAVA | PREMIO ALLA CARRIERA

  • Maria Pia Di Meo

TARGA BRUNO PAOLO ASTORI | VOCE EMERGENTE

Voto mediante App o dalla pagina del sito

  • Alessandro Campaiola per Joe Keery (Steve Harrington) in Stranger Things
  • Manuel Meli per Jack Gleeson (Joffrey Baratheon) ne Il trono di spade
  • Emanuela Ionica (Vaiana Waialiki) in Oceania
  • Sara Labidi per Maisie Williams (Arya Stark) ne Il trono di spade
  • Alex Polidori per Tom Holland (Peter Parker/Spider-man) in Spider-man: homecoming
  • Veronica Puccio per Brit Marling (Prairie Johnson) in The OA
  • Joy Saltarelli per Brigette Lundy-Paine (Casey Gardner) in Atypical

TARGA ALLA CARRIERA ADATTAMENTO e DIALOGHI ITALIANI

  • Silvia Monelli

MENZIONE SPECIALE

  • Sandro Acerbo e Rodolfo Bianchi

PREMIO SIAE | AL GIOVANE ADATTATORE e DIALOGHISTA DI TALENTO

  • Andrea D’Angeli

PREMIO SPECIALE PER LA VOCE PIÙ RICONOSCIBILE

  • Piero Chiambretti

Lascia un commento

Commenti