Domani i Tony Awards 2013, i premi al teatro statunitense

tonyawardDomani si svolgeranno a New York i Tony Awards 2013, noti come gli “Oscar” del teatro USA.

Se possiamo sempre sperare di vedere i film statunitensi, prima o poi, anche quelli più piccoli e ignoti, con il teatro la situazione è diversa. Le tournée di compagnie statunitensi nel nostro paese sono rarissime (spesso molti show sono solo a New York!) e quindi o si capita oltre Oceano nel momento giusto, oppure si rinuncia… Non resta quindi che parlarne, anche perché sono sempre numerosi gli attori che siamo abituati a vedere al cinema a cimentarsi sui palchi, e alcuni di questi li troveremo anche domani tra i candidati dei Tony Awards.

Lo spettacolo sicuramente più noto a essere candidato come “Best Play” è “Lucky Guy”, scritto dalla compianta Nora Ephron e portato in scena da Tom Hanks, anch’egli candidato come anche Courtney B. Vance tra gli attori non protagonisti e George C. Wolfe tra i registi.

Sei nomination ai Tony Awards per questo spettacolo, tante quanto quelle di “Vanya and Sonia and Masha and Spike”, che vede sul palco tra gli altri anche Sigourney Weaver (ma ad essere nominati sono i suoi quattro partner, David Hyde Pierce, Kristine Nielsen, Billy Magnussen e Shalita Grant!). Gli altri due show candidati come “Best Play” sono invece “The Assembled Party” e “The Testament of Mary“, entrambi con tre candidature.

Tra i musical quattro lavori si contendono il premio più ambito: i dominatori tra le candidature “Kinky Boots” (13!) e “Matilda the musical” (12), insieme a “A Christmas Story, The Musical” (3) e “Bring it on: the musical” (2). Tre di questi musical hanno “origini” cinematografiche: “Kinky Boots” è stato un film uscito nel 2006 e arrivato anche da noi in sala, diretto da Julian Jarrold e , “Bring it on” una serie di cinque film (!), in Italia intitolati “Ragazze nel pallone” e incentrati sul mondo delle cheerleader, “Matilda” un film di Danny DeVito (in Italia chiamato “Matilda 6 mitica”). Nove candidature per il revival del musical “Rodgers + Hammerstein’s Cinderella”, dieci per “Pippin” e otto per quello di “Golden Boy”.

A concorrere insieme ad Hanks tra gli attori Nathan Lane e Tom Sturridge (quest’ultimo per “Orphans”, successo ottenuto insieme ad Alec Baldwin e Ben Foster), mentre tra i non protagonisti dei musical c’è Keith Carradine (“Hands on a Hardbody”). Spulciando tra le nomination, notiamo anche il nome di Cindy Lauper per la migliore musica di “Kinky Boots”.

Tanti anche i nomi noti che si alterneranno come “premiatori” durante l’evento, che è nuovamente condotto da Neil Patrick Harris (che quest’anno è anche produttore della serata): da Tom Hanks a Scarlett Johansson (a Broadway con “La gatta sul tetto che scotta”, già vincitrice di un Tony Awards nel 2010 grazie a “A View From the Bridge”), da Cuba Gooding Jr (nel cast di “In viaggio verso Bountiful”, quattro nomination) a Jesse Eisenberg (protagonista con Vanessa Redgrave in “The Revisionist”), da Zachary Quinto (“The Glass Menagerie”) a Mike Tyson (che ha portato in scena per Spike Lee il monologo “Mike Tyson: Undisputed Truth”). E ancora Anna Kendrick, Jake Gyllenhaal, Sally Field…

 

Published By: Carlo Griseri

Imperiese trapiantato a Torino, è un giornalista cinematografico e da inizio 2011 è uno dei redattori di CinemaItaliano.info. Membro dell'SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, è autore di saggi come “Ma quella è casa mia - Dieci anni di cinema in Liguria”, “Mission Accomplished” per il volume “La Scrittura dello sguardo: Il cinema di Brian De Palma” e la “Piccola Enciclopedia della Commedia Americana”. È tra i membri della Dvd Academy, che seleziona le nomination per gli Italian Dvd & Blu-ray Awards, e dell’Academy del Doc/it Professional Award. È co-organizzatore e direttore artistico di "Mostriamo il Cinema" a Cervo. Gestisce un blog tematico per il sito de Linkiesta.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.