Festival di Sitges 2016: il foto-reportage

Bruce Campbell

Dal 6 all’11 ottobre si è svolto a Festival di Sitges 2016, cittadina marittima nei pressi di Barcellona, il 49esimo Festival di Sitges. Ne avevamo già parlato in tre post: “gli ospiti“, “i numeri e le dirette” e “i premiati“. Io sono stato lì insieme a due collaboratori del nostro blog, Anna Pesce e Roberto D’Onofrio, e a una futura collaboratrice Laura Da Prato. In questa settimana abbondante ho visto decine di film e partecipato a incontri, conferenze stampa, master class e interviste pubbliche. Nei prossimi mesi pubblicherò tali interviste e recensirò un bel po’ di film; per ora iniziamo con un racconto fotografico di quello che è stato il festival.

Siamo a un festival di cinema: cominciamo dalle quattro sale cinematografiche principali.

L’hotel Melia, dove si svolge la gran parte del Festival, ha tematizzato sia gli interni che gli esterni per la manifestazione.

Qui invece un po’ di foto in giro per la città.

Uno dei film che mi sono piaciuti di più quest’anno è stato Operation Mekong di Dante Lam. Qui di seguito le foto della conferenza stampa e della successiva proiezione, alla quale hanno partecipato sia il regista Dante Lam (The Beast Stalker, The Sniper, Fire of Conscience…) che la produttrice Candy Leung (Spia per casoThe MedallionUnbeatable…).

Uno degli ospiti principali di questo Festival di Sitges a tema Star Trek è stato senza dubbio Walter Koenig, interprete del navigatore Pavel Chekov nella serie originale di Star Trek (oltre ad aver interpretato l’agente Alfred Bester in Babylon 5).

Il regista Harry Cleven (noto maggiormente come attore), l’attrice Fleur Geffrier, lo sceneggiatore Thomas Gunzig e i produttori Olivier Rausin e Daniel Marquet presentano il film Mon Ange.

Mattatore di questa edizione è stato senza dubbio l’attore Bruce Campbell. Ash Williams della trilogia Evil Dead (La casa, La casa 2 e L’armata delle tenebre) e della serie televisiva Ash vs Evil Dead, Sam Axe di Burn notice – Duro a morire, Autolycus di Hercules e Xena: Principessa guerriera, Elvis di Bubba Ho-tep – Il re è qui… è stato un vero esempio di simpatie e disponibilità verso i fan. Qui le foto della conferenza stampa, del photocall e dell’intervista.

Ancora Bruce Campbell, questa volta insieme al regista Don Coscarelli (famoso per la saga Fantasmi), alla presentazione del loro celebre Bubba Ho-tep – Il re è qui, film del 2002 nel quale Bruce Campbell interpreta un anziano Elvis Presley redivivo alla prese con una mummia “redneck”.

Altro mega ospite di questo Festival di Sitges 2016 è stato il regista e musicista Rob Zombie. L’ex leader dei White Zombie, noto al pubblico cinefilo per pellicole quali La casa dei 1000 corpi, La casa del diavolo, Halloween – The Beginning e Le streghe di Salem, era al festival per presentare la sua ultima pellicola: 31. Insieme a lui la moglie e attrice feticcio Sheri Moon. Qui di seguito un bel po’ di foto scattate durante la conferenza stampa e durante l’intervista privata.

Come ogni Festival che si rispetti, anche Sitges è il posto ideale dove incontrare i grandi maestri fianco a fianco con i migliori giovani talenti che, chissà, potrebbero diventare i maestri per le prossime generazioni. E quindi ecco una foto con il maestro Ruggero Deodato, che a Sitges presentava il suo nuovo thriller Ballad in Blood, ed una foto della regista francese Julia Ducournau, vincitrice del premio Citizen Kane per il miglior esordio grazie al film Grave.

Qui invece un bel po’ di talenti “misti”: gli attori Jorge Suquet, Àlex Maruny, Miki Esparbé, le attrici Olivia Delcan, Melina Matthews, Miranda Gas e i registi Emiliano Rocha, Victor Dryere, Raúl Cerezo.

Uno dei film che mi hanno più positivamente sorpreso di questa 49esima edizione è stato il thriller Pet. Ecco le foto della conferenza stampa con il giovane regista Carles Torrens e i due attori protagonisti: l’attore inglese Dominic Monaghan, famoso per i ruoli di Charlie Pace nella serie tv Lost e dell’hobbit Meriadoc ‘Merry’ Brandybuck nella saga de Il Signore degli Anelli, e l’attrice canadese di origine lettone Ksenia Solo, nota come Natasha ‘Tasha’ Siviac nella serie Life Unexpected e Kenzi Malikov nella serie Lost Girl.

Signori e signore… Christopher Walken! Senza togliere niente agli altri ospiti, uno dei principali ospiti di Sitges 2016 è sicuramente l’attore Christopher WalkenIl cacciatore, La zona morta, Il mistero di Sleepy Hollow, 007 Bersaglio Mobile, Batman il ritorno… impossibile ricordare gli oltre cento film interpretati da questo premio Oscar. Qui le foto del photocall, della conferenza stampa e della masterclass.

Non solo grandi del cinema mondiale: Sitges è anche una vetrina per piccole ma interessanti produzioni. Qui di seguito le foto delle presentazioni di due film molto carini: Bad Cat, film d’animazione turco, presentato dai due registi Mehmet Kurtulus e Ayse Ünal, e The Master Cleanse, originale film di fantascienza-emozionale, dal sapore anni ’80, diretto e presentato dal regista Bobby Miller.

Tra i tanti film d’azione presentati quest’anno, uno molto atteso era Don’t Kill It. Alla presentazione hanno partecipato il regista e l’attore protagonista. Il regista, Mike Mendez, è conosciuto solo dagli appassionati del cinema di genere per titoli quali Tales Of HalloweenThe Convent, mentre l’attore protagonista… beh… è il mitico He-Man de I dominatori dell’universo, Ivan Drago di Rocky IV, Andrew Scott di Universal Soldier, Gunner Jensen de I mercenari, Frank Castle “The Punisher” de Il vendicatore… in due parole: Dolph Lundgren!

Una cosa che mi ha incuriosito di questa edizione è stata la presentazioni di cortometraggi a 360° da vedere tramite un apposito visore Samsung. Ne ho provati due: The Rose and I e Catatonic. Il primo è un cortometraggio animato diretto da Alexander Woo su Il Piccolo Principe: carino, ma niente a che vedere con il secondo. Diretto da Guy Shelmerdine, guardando Catatonic ci si dimentica della realtà e ci si ritrova in una inquietantissimo manicomio: terrorizzante!

Ora un paio di foto alla mostra dedicata a Rob Zombie: una serie di fumettisti e illustratori spagnoli hanno realizzato un proprio omaggio a questa icona dell’horror odierno. Mi è piaciuta tanto che mi sono portato a casa anche il catalogo e diverse cartoline: davvero delle belle illustrazioni.

Il film di chiusura del festival è stato un bel thriller ambientato nella Londra vittoriana intitolato The Limehouse Golem. Ecco quindi un paio di foto della conferenza stampa alla quale hanno partecipato il regista Juan Carlos Medina (Insensibles), l’attrice María Valverde (Exodus – Dei e re) e la produttrice Joanna Laurie.

In conclusione, per darvi una pallida idea di “quanto cinema sia” questo festival vi riporto qui sotto un bel po’ di locandine di film presentati alla kermesse. Sono tutti i film? No, manco per idea. Questi sono tutti e soli i film che ho visto io!

 

Lascia un commento

Commenti